Shadowbox Effect
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

foto della bimba di 10 anni nuda su facebook.Ha fatto scandalo


Su Facebook si trova di tutto e di più. Si tratta di un mondo davvero grande in cui si scoprono realtà che fanno venire la pelle d’oca.

E sì perché oltre alle amicizie, ai fidanzatini veri, spesso ci si ritrova a leggere di storie m impossibile, di tradimenti, di enormi differenze d’età, si parla soprattutto di pedofili che acciuffano le loro vittime direttamente online, magari ricattandole. E ancora, si vedono foto dinanzi a cui si rimane a bocca aperta, ma non di certo per la bellezza.
Su Fb si trovano spesso minorenni in pose decisamente provocanti. L’ultima immagine che è girata sul web riguarda quella di una ragazzina di 10 anni nuda, residente in una cittadina del litorale laziale
Nella foto la si vedeva completamente senza veli mentre era in bagno. Non appena è stata postata sul profilo, ha fatto il giro di diversi blog ed è stata sollecitata da Notizie.it a rimuoverla. Lei? Ha risposto: "Se la levo finisce sta barzelletta?".
Nel frattempo la pagina è stata immediatamente oscurata dalla polizia postale e gli investigatori stanno tentando di accertare se ad inserire la foto sia stata la stessa bambina o qualcun altro.
Per quanto mi riguarda la prima soluzione è fare in modo che si rispettino le regole su Facebook. Una bambina di 10 anni NON può possedere un profilo. Questo lo devono sapere sia gli utenti che i genitori stessi.
Ma questo basterà com deterrente? Credo di no. L'unica via, a mio modo di vedere le cose, è quella dell'educazione; l'unica cosa che può funzionare è cercare di far capire ai nostri ragazzi il valore della pubblicazione delle fotografie, e soprattutto il valore del "senso del pudore", inteso nel suo significato più nobile e responsabilizzante...e non solo come indicazione bacchettona...

Occorre far comprendere ai ragazzi che, esporre le proprie foto, significa svelare il proprio io, concedere la propria anima, la propria sensibilità...agli altri. E tale concessione può essere correttamente (e d in modo salutare) intesa esclusivamente all'interno di una relazione sana e responsabile.
Non certamente attraverso un social network.
Occorre poi comprendere che il cosiddetto "senso del pudore", non è una cosa fuori moda, dell'800. E' un concetto importante, che ha a che fare con la nostra dignità e - sostanzialmente - ci aiuta a relazionarsi con il mondo lasciando inalterata la nostra libertà.
I social network, da questo punto di vista, quanto limitano la nostra libertà, magari illudendoci di concedercene molta di più?

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • RSS

0 commenti:

Posta un commento

cuore romanista

Napolipersempre.com